Dipartimenti
  • https://i2.wp.com/images.tech.liveuniversity.it/sites/8/2016/08/prof.jpg?fit=1681%2C1142

PROFESSIONI SANITARIE

Dipartimenti

Alla Scuola “Facoltà di Medicina” afferiscono i seguenti dipartimenti:

  • Chirurgia generale e specialità medico-chirurgiche
  • Medicina clinica e sperimentale
  • Scienze biomediche e biotecnologiche
  • Scienze mediche, chirurgiche e tecnologie avanzate “G. F. Ingrassia”

I Dipartimenti afferenti all”Università di Catania si trovano in Via Santa Sofia 86.

In questa guida troverete info su: corso di laurea, profilo laureato, sbocchi occupazionali, affitti e zone di interesse, trasporti urbani e metropolitani, luoghi di interesse e aree culturali, aree commerciali, ricreative, bar, pub, ristoranti.

I corsi di Professioni sanitarie:

Dietistica - L (3 anni)-

Il Corso di Studio in breve.

Nell’ambito della professione sanitaria del dietista, i laureati sono operatori sanitari cui competono tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione ivi compresi gli aspetti educativi e di collaborazione all’attuazione delle politiche alimentari, nel rispetto della normativa vigente.

Fisioterapia- L (3 anni)+

Il corso di Studio in breve.

Il Corso di Studio in Fisioterapia ha durata triennale e mira a formare operatori delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione dotati di un’adeguata preparazione sia nelle discipline di base che nelle discipline caratterizzanti, tale da consentire loro la migliore comprensione dei più rilevanti elementi che sono alla base dei processi patologici sui quali si focalizza il loro intervento riabilitativo e/o terapeutico in età evolutiva, adulta e geriatrica.

Essi devono inoltre avere una buona conoscenza nel campo della comunicazione tale da interagire con le altre figure professionali che fanno parte del team riabilitativo e devono saper utilizzare almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre l’italiano, nell’ambito specifico di competenza utile per l’inserimento nel mondo del lavoro. Il raggiungimento delle competenze professionali si attua attraverso una formazione teorica e pratica che includa anche l’acquisizione di competenze comportamentali. Particolare rilievo, come parte integrante e qualificante della formazione professionale, riveste l’attività formativa pratica e di tirocinio clinico, svolta presso strutture convenzionate con la supervisione e la guida di tutori professionali appositamente assegnati.

Negli AA 2010-2012 l’offerta formativa è stata integrata attraverso il Progetto Erasmus ( Erasmus Placement – tirocinio pratico di 3 mesi), programmato con la facoltà di Medicina dell’Università di Poznan (Polonia), convenzionata con l’Università di Catania. Nell’AA 2013-2014 il presidente del Corso di Studio è stato siglato un nuovo accordo interistituzionale con la Facoltà di Medicina dell’Università di Poznan (Polonia) nell’ambito del programma “Erasmus placement” per il periodo 2014-2020.

Gli studenti possono inoltre personalizzare il loro piano di studi con attività didattiche elettive e con attività formative liberamente scelte tra quelle offerte annualmente dal CCL su proposta dei docenti (corsi di informatica, ulteriori corsi di lingua straniera diversi dalla lingua inglese, seminari, partecipazione a convegni e congressi, etc).

Infermieristica - L ( 3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

Il C.d.S. in Infermieristica è un Corso di Laurea triennale a numero programmato e, pertanto, vi si accede tramite un esame previsto dal MIUR con apposito Decreto; le discipline oggetto della didattica frontale sono suddivise in materie di base e caratterizzanti: le prime forniscono una buona conoscenza di fondamenti delle discipline propedeutiche indispensabile per un’adeguata comprensione delle discipline caratterizzanti che sono, invece, strettamente connesse con la professione di Infermiere. Sono previste più esperienze di tirocinio nei contesti in cui lo studente può sperimentare le conoscenze e le tecniche apprese, con graduale assunzione di autonomia e responsabilità. Inoltre, sono previste attività formative volte a sviluppare competenze metodologiche per comprendere la ricerca scientifica e infermieristica, anche a supporto dell’elaborato di tesi.

Logopedia - L (3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

Il cdl in lgopedia prevede la organizzazione dell’attività formativa relativa alla preparazione di studenti impegnati nel campo dellla riabilitazione logopedica

Ortottica e Assistenza Oftalmologica- L (3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

Il Corso di Laurea in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica rientra nei corsi triennali a ciclo unico ed ha come finalità quella di preparare, (legge 10 agosto 2000, n. 251, articolo 3, comma 1), operatori delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione svolgendo con titolarità e autonomia professionale, nei confronti dei singoli individui e della collettività, attività dirette alla prevenzione, alla cura, alla riabilitazione e a procedure di valutazione funzionale, al fine di espletare le competenze proprie previste dal relativo profilo professionale.

Ciò viene espletato attraverso un percorso formativo finalizzato all’apprendimento di tutti gli elementi necessari per poter svolgere attività di trattamenti riabilitativi ortottici nei disturbi della motilità oculare e della visione binoculare, di rieducazione degli handicaps della funzione visiva e di poter eseguire tecniche di semeiologia strumentale ed oftalmologica. il CdL ha l’obiettivo di far acquisire agli studenti,le capacità individuali di comunicazione con gli altri operatori sanitari, con le strutture sociosanitarie ed amministrative.

L’acquisizione delle abilità comunicative, viene sviluppata nel corso di studio all’interno delle diverse attività formative durante lo svolgimento delle lezioni, dei colloqui, degli esami di profitto, del confronto col docente o tutor ed in occasione di seminari. E’ verificata attraverso elaborati scritti o multimediali, esposizioni orali, partecipazione a gruppi di lavoro e seminari.

Il conseguimento delle abilità professionali viene raggiunto attraverso un’attività di tirocinio pratico, individuale ed in gruppo, indirizzato sia all’operatività clinica sul paziente, sia alla capacità di aggiornamento derivante dalla consultazione di testi e riviste scientifiche e dalle abilità informatiche e di utilizzo del Web. Essi saranno in grado di acquisire competenze integrate nell’ambito della fisiopatologia della visione binoculare e dei quadri clinici ad essa ricollegabili nelle varie fasi del ciclo vitale (età evolutiva, adulta e geriatrica); avranno acquisito le competenze necessarie alla pianificazione ed organizzazione dei servizi di abilitazione e riabilitazione della comunicazione umana in ambito ospedaliero, ambulatoriale e nei diversi presidi pubblici e privati del SSN. nonché in ambito scolastico; saranno in grado di svolgere attività didatticoeducativa sia nei confronti dell’utenza che degli altri operatori in ambito sanitario e psico-pedagogico.

Il grado di apprendimento sarà valutato mediante esami di profitto orali e/o scritti e prove pratiche. I laureati in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica possono svolgere attività libero-professionale in strutture sanitarie private e/o convenzionate con il SSN, oppure in regime di dipendenza presso strtture sanitarie pubbliche (AUSL, Az.Ospedaliere, Az.Osp-Univers.)

Ostetricia- L ( 3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

I criteri seguiti nella trasformazione del corso sono stati quelli dettati dalla nuova normativa e sulla guida delle esigenze di interscambio culturale come suggeriti dai Descrittori di Dublino.

Il laureato nella classe di Laurea in Ostetricia è – ai sensi della legge 10 agosto 2000 n 251, articolo 1 comma 1 – l’operatore delle professioni sanitarie che svolge con autonomia professionale attività diretta alla prevenzione, alla cura e alla salvaguardia della salute individuale e collettiva, espletando le funzioni individuate dalle norme istituite dal relativo profilo professionale (DM 740/1994), nonché dallo specifico codice deontologico ed utilizzando metodologie di pianificazione per obiettivi dell’assistenza in ambito ginecologico, ostetrico e neonatale.

Il laureato del Corso di Laurea in Ostetrica deve essere dotato di un’adeguata preparazione nelle discipline di base, tale da consentirgli sia la migliore comprensione dei più rilevanti elementi che sono alla base dei processi fisiologici e patologici ai quali è rivolto il suo intervento preventivo, terapeutico e riabilitativo, sia la massima integrazione con le altre professioni. Inoltre deve raggiungere, in funzione del percorso formativo, le competenze professionali, di seguito indicate e specificate, attraverso una formazione teorico pratica che includa anche l’acquisizione di competenze comportamentali, conseguite nel contesto lavorativo.

Al termine del percorso formativo triennale, il laureato deve essere in grado di: – gestire i bisogni fisici, psicologici e sociali e diagnosticare le necessità di aiuto della donna, coppia e collettività, nei vari ambiti socio-sanitari, integrando le conoscenze teoriche con quelle pratiche per rispondere ad esse con competenza tecnico-scientifica anche nei confronti dell’utenza straniera.

Tecniche della riabilitazione psichiatrica- L ( 3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

Il Corso di Laurea in “ Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica” ha dei precedenti abbastanza datati. Infatti nasce nel 1982 come Scuola diretta a fini Speciali di ‘ Tecnici della riabilitazione psichiatrica e psicosociale’. Il passaggio a D.U. non è stato semplice.

Solo l’intervento presso il Ministro dell’epoca, On.le Rosy Bindi, ha consentito la trasformazione del percorso didattico ed il riconoscimento del profilo professionale (D.M. n. 57 del 17.01.97 in G.U. n. 61 del 14.3.97). Parte così nell’A.A. 96/97 il D.U. di ‘ Tecnico dell’Educazione e della Riabilitazione Psichiatrica e Psicosociale’Nell’A.A. 2002/03 il D.U., nell’ambito del riordino delle Classi di Laurea nelle Professioni Sanitarie ed in particolare nella 2 Classe della Riabilitazione, è stato trasformato in Corso di Laurea triennale di 1° livello in Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica.

Tecniche audioprotesiche- L ( 3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

Il cdl in Tecniche audioprotesiche è basato su un insieme di attività formativa utili alla qualificazione di figure altamente specializzate nell’ambito dellla riabilitazione audiologica. Tale corso di studi consente di acquisire le competenze necessarie per la gestione tecnica della riabilitazione audiologica di pazienti ipoacusici sia in età infantile che in età adulta.

Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare- L ( 3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

Nell’ambito della professione sanitaria di Tecnico di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare, i laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal Decreto del Ministero della Sanità del 27 Luglio 1998, n° 316 e successive modifiche ed integrazioni.

I Tecnici di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare provvedono alla conduzione e manutenzione delle apparecchiature relative alle tecniche diagnostiche cardiologiche incruente, a quelle di emodinamica e alle tecniche di circolazione extracorporea. Particolare rilievo, come parte integrante e qualificante della formazione professionale, riveste l’attività formativa pratica e di tirocinio clinico, svolta con la supervisione e la guida di tutor professionali appositamente assegnati, coordinata da un docente appartenente al più elevato livello formativo previsto per il profilo professionale.

Le loro mansioni sono esclusivamente di natura tecnica, coadiuvando il personale medico negli ambienti idonei, fornendo indicazioni essenziali e conducendo, sempre sotto indicazione medica, apparecchiature finalizzate alla diagnostica cardiovascolare o vicarianti le funzioni cardiocircolatorie.

Tecniche di laboratorio biomedico- L ( 3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

Il Corso di studio in tecniche di Laboratorio Biomedico prevede insegnamenti di base e caratterizzanti che possano fornire ai laureati una buona conoscenza di fondamenti delle discipline propedeutiche (chimica, fisica, statistica, informatica), biologiche (chimica biologica, biologia, biologia molecolare, genetica, citologia, anatomia umana, fisiologia e patologia) e delle discipline caratterizzanti la professione del tecnico di laboratorio biomedico (D.M. 26/9/1994 n. 745) riguardanti il funzionamento dei processi analitici e delle analisi chimico cliniche, microbiologiche, di anatomia patologica, di biochimica clinica, patologia clinica e di ematologia, comprese le analisi farmacotossicologiche, biotecnologiche, immunoematologiche, di biologia molecolare, immunometriche anche con metodi radioimmunologici, genetiche con colture in vitro, ambientali (su varie matrici: acqua, aria, suolo, rifiuti, alimenti) e di anatomo-cito-istopatologia e di sala settoria. Il raggiungimento delle suddette competenze professionali si attuerà attraverso una formazione teoricopratica che garantisca, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell’ambito del lavoro.

A tal proposito l’attività formativa pratica e le attività di tirocinio clinico, svolte con la supervisione e la guida di tutors professionali, coordinati da un docente ( Coordinatore nominato dal Consiglio di CdL in data 22 febbraio 2016) in possesso di laurea specialistica dello specifico settore professionale con una esperienza non inferiore ai 5 anni nell’ambito della formazione e corrispondente alle norme definite a livello europeo, avranno un ruolo altamente qualificante della formazione professionale.

Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia- L ( 3 anni)+

Il Corso di Studio in breve.

Il Corso di Studio in Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia è obbligatorio ed abilitante per lo svolgimento della professione sanitaria di Tecnico Sanitario di Radilogia Medica. Il Corso prevede lezioni frontali sia di materie di base che di materie caratterizzanti ed affini ed un tirocinio presso le sezioni di Radiologia Tradizionale, di Tomografia Computerizzata, di Risonanza Magnetica, di Angiografia e di Radiologia Interventistica, di Medicina Nucleare e di Radioterapia per la formazione professionalizzante dello studente. Lo studente, alla fine del corso di studi, avendo superato gli esami di tutti i CC.II. e del tirocinio, verrà ammesso ad una prova pratica finale abilitante alla professione ed alla dissertazione della tesi di laurea.

Scienze infermieristiche e ostetriche- LM ( +2 anni)+

 under construction

Scienze riabilitative delle professioni sanitarie- LM ( +2 anni)+

under construction

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

nurse-icon Head-physician-icon

Dietistica -

I laureati in dietistica sono competenti per tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione ivi compresi gli aspetti educativi e di collaborazione all’attuazione delle politiche alimentari, nel rispetto della normativa vigente; organizzano e coordinano le attività specifiche relative all’alimentazione in generale e alla dietetica in particolare; collaborano con gli organi preposti alla tutela dell’aspetto igienico sanitario del servizio di alimentazione; elaborano, formulano ed attuano le diete prescritte dal medico e ne controllano l’accettabilità da parte del paziente; collaborano con altre figure al trattamento multidisciplinare dei disturbi del comportamento alimentare; studiano ed elaborano la composizione di razioni alimentari atte a soddisfare i bisogni nutrizionali di gruppi di popolazione e pianificano l’organizzazione dei servizi di alimentazione di comunità di sani e di malati; svolgono attività didattico-educativa e di informazione finalizzate alla diffusione di principi di alimentazione corretta, tale da consentire il recupero e il mantenimento di un buono stato di salute del singolo, di collettività e di gruppi di popolazione; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Fisioterapia+

I laureati in fisioterapia svolgono, in via autonoma o in collaborazione con altre figure sanitarie, gli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori, e di quelle viscerali conseguenti a eventi patologici, a varia eziologia, congenita od acquisita. in riferimento alla diagnosi ed alle prescrizioni del medico, nell’ambito delle loro competenze, elaborano, anche in équipe multidisciplinare, la definizione del programma di riabilitazione volto all’individuazione ed al superamento del bisogno di salute del disabile; praticano autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive utilizzando terapie fisiche, manuali, massoterapiche e occupazionali; propongono l’adozione di protesi ed ausili, ne addestrano all’uso e ne verificano l’efficacia; verificano le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale; svolgono attività di studio, didattica e consulenza professionale, nei servizi sanitari ed in quelli dove si richiedono le loro competenze professionali; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Infermieristica )+

I laureati in infermieristica sono responsabili dell’assistenza generale infermieristica. Detta assistenza infermieristica, preventiva, curativa, palliativa e riabilitativa, è di natura tecnica, relazionale, educativa. Le loro principali funzioni sono la prevenzione delle malattie, l’assistenza dei malati e dei disabili di tutte le età e l’educazione sanitaria. Inoltre: partecipano all’identificazione dei bisogni di salute della persona e della collettività; identificano i bisogni di assistenza infermieristica della persona e della collettività e formulano i relativi obiettivi; pianificano, gestiscono e valutano l’intervento assistenziale infermieristico; garantiscono la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche; agiscono sia individualmente che in collaborazione con gli altri operatori sanitari e sociali, avvalendosi, ove necessario, dell’opera del personale di supporto; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, nel territorio e nell’assistenza domiciliare, in regime di dipendenza o libero-professionale; contribuiscono alla formazione del personale di supporto e concorrono direttamente all’aggiornamento relativo al loro profilo professionale e alla ricerca.

Logopedia+

I laureati in logopedia svolgono la loro attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica. La loro attività è volta in particolare all’educazione e rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi. Essi, in riferimento alla diagnosi ed alla prescrizione del medico, nell’ambito delle loro competenze, elaborano, anche in équipe multidisciplinare, il bilancio logopedico volto all’individuazione ed al superamento del bisogno di salute del disabile; praticano autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità comunicative e cognitive, utilizzando terapie logopediche di abilitazione e riabilitazione della comunicazione e del linguaggio, verbali e non verbali; propongono l’adozione di ausili, ne addestrano all’uso e ne verificano l’efficacia; svolgono attività di studio, didattica e consulenza professionale, nei servizi sanitari ed in quelli dove si richiedono le loro competenze professionali; verificano le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Ortottica e Assistenza Oftalmologica+

I laureati in ortottica ed assistenza oftalmologica trattano, su prescrizione del medico, i disturbi motori e sensoriali della visione ed effettuano le tecniche di semeiologia strumentale-oftalmologica; sono responsabili dell’organizzazione, della pianificazione e della qualità degli atti professionali svolti nell’ambito delle loro mansioni; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Ostetricia+

I laureati in assistono e consigliano la donna nel periodo della gravidanza, durante il parto e nel puerperio, conducono e portano a termine parti eutocici con propria responsabilità e prestano assistenza al neonato. I laureati in ostetricia, per quanto di loro competenza, partecipano ad interventi di educazione sanitaria e sessuale sia nell’ambito della famiglia che nella comunità; alla preparazione psicoprofilattica al parto; alla preparazione e all’assistenza ad interventi ginecologici; alla prevenzione e all’accertamento dei tumori della sfera genitale femminile; ai programmi di assistenza materna e neonatale; gestiscono, nel rispetto dell’etica professionale, come membri dell’équipe sanitaria, gli interventi assistenziali di loro  competenza; sono in grado di individuare situazioni potenzialmente patologiche che richiedono l’intervento medico e di praticare, ove occorra, le relative misure di particolare emergenza; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale; contribuiscono alla formazione del personale di supporto e concorrono direttamente all’aggiornamento relativo al loro profilo professionale e alla ricerca.

Tecniche della riabilitazione psichiatrica+

I laureati in riabilitazione psichiatrica svolgono, nell’ambito di un progetto terapeutico elaborato in un équipe multidisciplinare, interventi riabilitativi ed educativi sui soggetti con disabilità psichica; collaborano alla valutazione della disabilità psichica e delle potenzialità del soggetto, analizzano bisogni e istanze evolutive e rilevano le risorse del contesto familiare e socio-ambientale, collaborano all’identificazione degli obiettivi formativo-terapeuci e di riabilitazione psichiatrica nonché alla formulazione dello specifico programma di intervento mirato al recupero e allo sviluppo del soggetto in trattamento; attuano interventi volti all’abilitazione/riabilitazione dei soggetti alla cura di sé e alle relazioni interpersonali di varia complessità nonché, ove possibile, ad un’attività lavorativa; operano nel contesto della prevenzione primaria sul territorio, al fine di promuovere lo sviluppo delle relazioni di rete, per favorire l’accoglienza e la gestione delle situazioni a rischio di patologie manifestate; operano sulle famiglie e sul contesto sociale dei soggetti, allo scopo di favorirne il reinserimento nella comunità; collaborano alla valutazione degli esiti del programma di abilitazione e riabilitazione nei singoli soggetti, in relazione agli obiettivi prefissati; contribuiscono alla formazione del personale di supporto e concorrono direttamente all’aggiornamento relativo al loro profilo professionale; svolgono la loro attività professionale in strutture  e servizi  sanitari pubblici o privati, in regime di dipendenza o libero-professionista.

Tecniche audioprotesiche+

I laureati in audioprotesi svolgono la loro attività nella fornitura, adattamento e controllo dei presidi protesici per la prevenzione e correzione dei deficit uditivi; operano su prescrizione del medico mediante atti professionali che implicano la piena responsabilità e la conseguente autonomia. La loro attività è volta in particolare all’applicazione dei presidi protesici mediante il rilievo dell’impronta del condotto uditivo esterno, la costruzione e applicazione delle chiocciole o di altri sistemi di accoppiamento acustico e la somministrazione di prove di valutazione protesica. Essi collaborano con altre figure professionali ai programmi di prevenzione e di riabilitazione delle sordità mediante la fornitura di presidi protesici e l’addestramento al loro uso; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale. 

Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovas+

I laureati in tecniche di diagnostica neurofisiopatologica svolgono la loro attività nell’ambito della diagnosi delle patologie del sistema nervoso, applicando direttamente, su prescrizione medica, le metodiche diagnostiche specifiche in campo neurologico e neurochirurgico (elettroencefalografia, elettroneuromiografia, poligrafia, potenziali evocati, ultrasuoni); applicano le metodiche più idonee per la registrazione dei fenomeni bioelettrici, con diretto intervento sul paziente e sulle apparecchiature ai fini della realizzazione di un programma di lavoro diagnostico-strumentale o di ricerca neurofisiologica predisposto in stretta collaborazione con il medico specialista; gestiscono compiutamente il lavoro di raccolta e di ottimizzazione delle varie metodiche diagnostiche, sulle quali, su richiesta, devono redigere un rapporto descrittivo sotto l’aspetto tecnico; hanno dirette responsabilità nell’applicazione e nel risultato finale della metodica diagnostica utilizzata; impiegano metodiche diagnostico-strumentali per l’accertamento dell’attività elettrocerebrale ai fini clinici e/o medico-legali; provvedono alla predisposizione e controllo della strumentazione delle apparecchiature in dotazione; esercitano la loro attività in strutture sanitarie pubbliche e private, in regime di dipendenza o libero professionale.

Tecniche di laboratorio biomedico+

I laureati in tecniche diagnostiche di laboratorio biomedico sono responsabili degli atti di loro competenza, svolgono attività di laboratorio di analisi e di ricerca relative ad analisi biomediche e biotecnologiche ed in particolare di biochimica, di microbiologia e virologia, di farmacotossicologia, di immunologia, di patologia clinica, di ematologia, di citologia e di istopatologia; svolgono con autonomia tecnico professionale le loro prestazioni lavorative in diretta collaborazione con il personale laureato di laboratorio preposto alle diverse responsabilità operative di appartenenza; sono responsabili, nelle strutture di laboratorio, del corretto adempimento delle procedure analitiche e del loro operato, nell’ambito delle loro funzioni in applicazione dei protocolli di lavoro definiti dai dirigenti responsabili; verificano la corrispondenza delle prestazioni erogate agli indicatori e standard predefiniti dal responsabile della struttura; controllano e verificano il corretto funzionamento delle apparecchiature utilizzate, provvedono alla manutenzione ordinaria ed alla eventuale eliminazione di piccoli inconvenienti; partecipano alla programmazione e organizzazione del lavoro nell’ambito della struttura in cui operano; svolgono la loro attività in strutture di laboratorio pubbliche e private, autorizzate secondo la normativa vigente, in rapporto di dipendenza o libero-professionale; contribuiscono alla formazione del personale di supporto e concorrono direttamente all’aggiornamento relativo al loro profilo professionale e alla ricerca.

Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia+


AFFITTI -ZONE DI INTERESSE

>

Pochi minuti a piedi -

Viale Fleming, Via P.Bentivoglio, Via Ingegnere, Via Passo Gravina, Via Etnea (alta), Via Santa Sofia (bassa), Via Del Bosco.

Circa 10 minuti a piedi+

Via Palazzotto, Via Ingegnere, Via Filocomo, Via Eleonora D’Angiò, Via Passo Gravina (bassa), Via Ala, Via Milo, Via Mineo , Via Caronda (alta) via Empedocle, Via Fimia, Via Rosso di San Secondo, Viale Odorico da Pordenone, Via Delogu.

Oltre 10 minuti a piedi:+

Via Canfora, Via Cesare Beccaria, Piazza Lanza, Via Cifali, Via Orto Limoni, Zona Vulcania, Via Torino, Via Napoli,  Via Quieta, Via Torino, Via Caronda, Via Dei miti, Via Pirandello, Via Monserrato, Via Pietro dell’Ova, Via Leucatia.

Zone sconsigliate+

Via Giuseppe Viale Tirreno, Via Varese, Via San Nullo, Speciale Via, Via Mantova, Via Santa Rosa da Lima

Guida per gli affitti Ricerca annunci affitti su Facebook

 


TRASPORTI URBANI E METROPOLITANI

Cattura

Linee Trasporto urbano in prossimità della Cittadella Universitaria: Linee rapide: 432 628N, 628R, BRT1; Limitrofe: 144, 449, 536, 556.
Linea Metropolitana: fermata “Borgo” via Etnea (distanza dal Dipartimento oltre 15 min a piedi). Il servizio Metro si effettua solo nei giorni feriali, dalla stazione FCE di Catania Borgo a quella di Catania Porto e viceversa, con corse ogni 15 minuti in entrambi i sensi, dalle ore 7,00 alle ore 20,45.
Circumetnea: stazione, via Caronda 352, oltre 15 min a piedi.
Come raggiungere Stazione Centrale: Bus n.432: Stazione C.le – Corso Martiri della Libertà – P.zza della Repubblica – C.so Sicilia – P.zza Stesicoro – Via Etnea – P.zza Gioeni – V.le O da Pordenone – V.le A. Doria – Via S. Sofia – Via S. Zenone – V.le Tirreno (a sx) – Via Galermo – V.le Tirreno – Via S. Zenone – Via S. Sofia – Via Carrubella – Via P. Gravina – Via P. Bentivoglio – Via Etnea – P.zza Cavour – Via Etnea – P.zza Stesicoro – C.so Sicilia – C.so Martiri della Libertà – Stazione C.le.

LUOGHI DI INTERESSE

Biblioteche:  biblioteche ateneo biblioteche città
Sale studio: Sala Studio MedicinaSala studio Cittadella, Auletta Farmacia, Sala Studio Ingegneria, Polifunzionale, Sala Studio Dip. Fisica, Sala studio Matematica. Tutte le sale studio della città
Cinema limitrofi : Planet Multisala, Ariston Multisala (tutti i cinema della città)
Teatri e Musei: Metropolitan e Bellini (tutti i teatri della città)
Strutture sportive, campi calcetto, tennis e varie: Centro sportivo universitario. (tutte le strutture sportive della città)
Luoghi di interesse culturale: Monastero BenedettiniPiazza Teatro Massimo, Villa Bellini, Castello Ursino, Corso Italia.
Zone Locali di tendenza: la zona non presenta zone di tendenza.
Bar e ristorazione: Caffetteria di Ingegneria, Mensa Cittadella, Bar prestipino Policlinico.

SITI UTILI
Sito web del Dipartimento
Sito ufficiale dell’Università di Catania
Portale Studenti
Live Unict –  Facebook Live Unict
Pagina facebook dedicata a Numero Chiuso


La seguente guida è destinata alle matricole, agli studenti già iscritti,che intendono iscriversi, o sono già iscritti ad uno dei corsi  dell’Università di Catania. Tutte le informazioni riportate, sono estratte e semplificate, facendo utilizzo di fonti istituzionali (Università di Catania e siti dei Dipartimenti).
Altri siti utilizzati Google Maps, Amt Catania, Fce Catania, Comune di Catania, Icone Archive, Liveunict.
Tag:, , ,

Powered by moviekillers.com